APP CARTELLINO PRESENZE: LA SUA EVOLUZIONE

Alcuni la conoscono come app cartellino presenze, altri come badge virtuale o badge online. Ma pochi sanno che tra “tessere per timbrare presenze” o “app di rilevazione presenze” ci sono delle sostanziali differenze. Comunque, in qualsiasi modo lo si voglia chiamare, il cartellino presenze nasce dall’esigenza di monitorare e gestire il comportamento dei propri collaboratori. Non esiste un solo tipo di badge per timbrare, al di là del fatto che si tratti o meno di timbrare letteralmente qualcosa, oppure di usare un’app di rilevazione presenze dal proprio smartphone.

Quindi, allacciate le cinture e mettete la retromarcia, perché oggi torneremo alle origini del cartellino presenze e scopriremo insieme tutto quello che c’è da sapere sul cartellino badge amato dai capi e temuto dai collaboratori di tutto il mondo. Be’, in fondo è ai boss che ci stiamo rivolgendo in questo articolo. Ma se non sei a capo di un’azienda, è uguale: leggendo questo articolo ti sorprenderai nello scoprire che anche i dipendenti traggono dei veri e propri vantaggi dall’uso del cartellino presenze. Sei pronto?

CARTELLINO PRESENZE: DAL BADGE ELETTRONICO ALL’IMPRONTA DIGITALE

In principio fu il foglio firma presenze, poi arrivò la tessera magnetica, semplicissima da utilizzare, ma ormai più che obsoleta…

I cartellini presenze tradizionali, i cosiddetti badge elettronici, si basavano su una tecnologia definita a breve distanza e senza errori. Bastava strisciarli sul lettore badge per attivare la rilevazione delle presenze, inoltre le tessere potevano essere personalizzate con il design e il logo dell’azienda, sia sul fronte che sul retro, e customizzate con il nome del dipendente.

Dunque, se hai un’azienda e hai bisogno di gestire i movimenti dei tuoi dipendenti e gli accessi e le uscite degli ospiti, sembra che tu abbia trovato la soluzione adatta a te. Adesso, sei pronto per rispondere alla domanda che stiamo per farti? No, non questa.

Cosa accade se la macchinetta badge che hai adottato per far timbrare il cartellino ai tuoi collaboratori si rompe o subisce un guasto?

Sarebbe un bel problema, non è vero? Una sfilza di dipendenti, o anche solo un piccolo numero di collaboratori, di cui per un periodo – chissà quanto lungo – non potrai conoscere e gestire i movimenti, né potrai assicurarti che la tua azienda sia perfettamente a regime.

Ecco che da questo problema nasce la soluzione: un badge virtuale, non altro che un’app di rilevazione presenze che per funzionare non ha più bisogno di alcuna macchinetta e che conteggia gli ingressi del personale, assicurando allo stesso tempo una maggiore sicurezza della struttura aziendale.

L’app di rilevazione presenze con badge per timbrare, unito ad un ottimo software gestionale, ti permetterà di contare con estrema praticità le ore di lavoro e/o di assenze dei collaboratori. Inoltre, essa è un buon sistema di controllo utile a monitorare tutto ciò che accade (e non accade) nella tua azienda.

Ma non è tutto. Hai mai sentito parlare del software di rilevamento presenze biometrico con impronta digitale?

VANTAGGI E SVANTAGGI DEL SOFTWARE DI RILEVAMENTO PRESENZE CON IMPRONTA DIGITALE

Il provvedimento Decreto Concretezza voluto da Giulia Bongiorno ha introdotto di recente le impronte digitali come rimedio ai “furbetti del cartellino”. Il cartellino presenze con impronta digitale, infatti, rappresenta uno strumento nuovo e prezioso che garantisce migliori servizi per cittadini e imprese, il che vuol dire anche una migliore gestione dell’impresa pubblica grazie al passaggio alla digital transformation.

La lettura delle impronte digitali da parte di software di rilevamento presenze, però, si porta dietro dei dubbi di natura giuridica più che tecnica, relative prima di tutto al rispetto del GDPR. Il rilevamento presenze biometrico per il controllo delle presenze del personale è un badge cartellino che contiene un codice alfanumerico detto template, derivato dall’impronta digitale tramite un algoritmo che memorizza le principali caratteristiche dell’impronta dette “minuzie”. Il codice viene memorizzato in modo protetto nel badge, per cui non è in nessun modo possibile risalire all’impronta digitale che lo ha determinato. Ciò nonostante, sembrano esserci almeno quattro principali difficoltà nell’uso del cartellino con impronta digitale:

  • La presenza dell’impronta digitale per timbrare il cartellino rende le operazioni di timbratura più lente;
  • I lettori devono essere puliti spesso, soprattutto nelle ore di punta;
  • L’utilizzo delle impronte non è per tutti semplice;
  • Il lettore di impronta, necessario per garantire che il log in venga fatto con un dito reale e non tramite un manufatto plastico, ha costi elevati ed è di complessa acquisizione.

PERCHÉ AVERE UN’APP DI RILEVAZIONE PRESENZE È MEGLIO CHE AVERE UN BADGE ELETTRONICO O UN RILEVATORE D’IMPRONTA DIGITALE

Come funziona il badge virtuale? Cos’è possibile fare grazie al badge digitale online e quali sono i vantaggi di un’app rilevazione presenze rispetto al badge elettronico?

Ecco una lista di vantaggi:

  • Certificare correttamente gli orari di ingresso e uscita del personale e verificare, quindi, che questi vengano rispettati;
  • Concedere variazioni di orari, permessi o ferie. Le richieste del personale possono così essere autorizzate con cognizione di causa;
  • Avere accesso a tutti i dati delle presenze in azienda in ogni momento, il che significa avere una certificazione sicura e trasparente di tutti i dati attinenti all’ingresso e all’uscita dei collaboratori, quindi tutelare loro e l’azienda.

L’app di rilevazione presenze di HT Apps consente controllo, gestione e rilevazione delle presenze in modo semplice e pratico. Con JO Badge Online tieni traccia degli orari di entrata e uscita dei tuoi collaboratori e valuti la loro produttività. L’app rappresenta un comodo strumento di controllo per i collaboratori di aziende pubbliche e private. Con un semplice bottone di log in/log out lato front-end è possibile segnalare gli orari di ingresso e uscita direttamente dal proprio smartphone, come anche il trasferimento ad un’altra sede e gli eventuali straordinari. Lato back-end, invece, il datore di lavoro (o chi per lui) potrà avere finalmente un quadro completo di ciò che accade nella sua azienda.

Vediamo insieme i vantaggi derivanti dall’avere un’app rilevazione presenze, rispetto ai classici badge elettronici:

  • Le aziende risparmiano sui costi legati all’istallazione della macchinetta per il cartellino badge elettronico o digitale, come anche per la manutenzione di software e hardware. Infatti, trattandosi di un’app e di un software in cloud, non è necessario alcun tipo di assistenza tecnica e le probabilità di avere bisogno di supporto sono bassissime;
  • Il problema dei “furbetti del cartellino” viene risolto: chi prima lasciava il suo cartellino badge al collega, oggi gli affiderebbe davvero il suo smartphone?

JO Badge Online sfrutta la tecnologia wifi e la geolocalizzazione, è disponibile sia per dispositivi iOS che Android e scaricabile dalle piattaforme ufficiali Apple e Google. Per poter utilizzare effettivamente l’app di rilevazione presenze, però, hai bisogno di testare il software. Contattaci per provare una demo, ti spiegheremo tutto sull’app di rilevazione presenze più facile e pratica da usare!

Condividi questa notizia:

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp